Vai al contenuto

RISOTTO CON LA ZUCCA

Siamo in autunno inoltrato e mi ritrovo la cantina piena di zucche. Il raccolto è stato fruttuoso ed è per questo che comincerò ad usarne qualcuna. La zucca, oltre che essere usata in cucina per fare i tortelli, la vellutata, il budino, i “muffin” e tante altre ricette che non sto qui ad elencare, è usata anche, da grandi e piccini, per la festa di Halloween, che è diventata popolare anche in Italia. Però queste maschere di zucca si facevano già tanti anni fa. Ricordo che, quando ero piccola, io e le mie amiche intagliavamo le zucche con il coltello, facendovi la bocca, gli occhi ed il naso. Le svuotavamo dai semi e ci mettevamo dentro una candela accesa. Io la mettevo sul pilastro del mio cancello e devo dire che, da lontano, faceva un po’ d’impressione. Vedete quindi che non c’è nulla di nuovo in questa usanza, che dicono essere americana forse solo per dargli più importanza. Si sa che l’italiano è esterofilo ed il consumismo ne approfitta. Ritorniamo al presente. Oggi è una brutta giornata e, non avendo voglia di uscire di casa, mi dedicherò alla cucina. Come vi dicevo, avendo raccolto un po’ di zucche, farò un bel risotto con la zucca e la salsiccia (a Lucca si dice “salciccia”). Ecco la ricetta.

Ingredienti per 6 persone
500 gr di zucca tagliata a cubetti.
400 gr di riso.
300 gr di salsiccia.
100 gr di parmigiano.
50 gr fra burro e olio.
1 lt di brodo vegetale, ma fatene sempre un po’ di più.
2 amaretti tritati.
1 cipolla piccola tritata.
Un poco di prezzemolo tritato.
Vino bianco secco.
Sale, pepe.

Preparazione
Prendete un tegame a bordi alti e mettetelo sul fuoco con metà burro ed un filo d’olio. Quando il burro si sarà sciolto, aggiungete la cipolla e fatela soffriggere due minuti girandola. Aggiungete la salsiccia, spellata e sbriciolata, e giratela con un mestolo. Quando cambierà di colore versate un po’ di vino bianco secco e lasciate sfumare. Aggiungete la zucca e fate cuocere per qualche minuto a fuoco basso e a pentola coperta. Non dimenticatevi di girare, ogni tanto, le verdure. Buttate il riso, girate subito e cominciate ad aggiungere, poco alla volta, il brodo. Aggiustate di sale e pepe. Dopo 15-20 minuti il riso sarà cotto. Mettete gli amaretti e il prezzemolo, fate cuocere ancora un minuto e togliete il riso dal fuoco. Se non fosse all’onda, prima di toglierlo dal fuoco, mettete del brodo dando una bella mescolata. Tolto il riso dal fuoco aggiungete il burro rimasto ed il parmigiano. Mescolate e servite il riso nei piatti oppure in scodelline di parmigiano. Buon appetito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ricopia il codice *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This