Vai al contenuto

FUSILLI FRESCHI CON RAGU’ DI CINGHIALE E MELOGRANO

INGREDIENTI:

mezzo kg di pasta fusilli,
mezzo kg di carne di cinghiale fatta a pezzetti,(dovete togliere i nervetti  se ci sono nella carne, perché sanno di selvatico)
Fate una marinata con:
2 bicchieri di vino,
1 bicchiere d’acqua,
poco aceto,
2 rametti di rosmarino,
un rametto di salvia,
2 foglie d’alloro,
pepe in grani,
2 spicchi d’aglio schiacciato.

PREPARAZIONE
Mettete a bollire il tutto per due minuti, fate raffreddare il liquido, quando è freddo mettete dentro il cinghiale, girate la carne ogni tanto  e fatela marinare tutta la notte.
Al mattino togliete  il cinghiale dalla marinata, fatelo a pezzetti e mettetelo in un tegame con un filo d’olio e fate soffriggere per 2-3 minuti girandolo spesso con il mestolo. Fate un battuto con sedano, carota , cipolla uno spicchio d’aglio , qualche ago di rosmarino e 2 foglie di salvia, aggiungete il battuto alla carne lasciando cuocere per qualche minuto. Quando tutto e rosolato versate dentro mezzo bicchiere di vino e fate evaporare, a questo punto mettete la passata di pomodoro , 2 chiodi di garofano, una grattata di noce moscata  e allungate con un bicchiere d’acqua , finite di cuocere ancora per un’ora a fuoco  basso, aggiustate di sale e pepe. Prendete la carne cotta e tagliatela con il coltello  un poco più finemente, rimettetela nel tegame con un poco di succo di melograno e del prezzemolo tritato con una punta di peperoncino, date una mescolata lasciando cuocere ancora per 3 minuti facendo attenzione  che il ragù non si asciughi troppo, altrimenti allungate con acqua.  Cuocete la pasta al dente , versatela nel tegame con il ragù , finite di cuocere aggiungendo acqua di cottura poco  alla volta fino a  che non vedete che  la pasta  è pronta,  si può servire aggiungendo fuori dal fuoco pecorino e parmigiano, decorate il piatto con chicchi di melograno e un filo d’olio a crudo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ricopia il codice *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This