Vai al contenuto

ROSTICCIANA CON RAPINI SFRITTI

Ingredienti per 6 persone
1,800 kg di rosticciana (costole di maiale).
2 kg di foglie di rapini, lessati.
Un trito di aglio, rosmarino, salvia.
Aglio.
Pinoli.
Vino.
Olio, sale, pepe.

Preparazione
Accendete il forno. Prendete un tegame da forno e metteteci i pezzi di rosticciana. Cospargeteli col trito di aglio, rosmarino e salvia. Mettete anche sale, pepe, un filo d’olio ed infornate. Fate cuocere la carne da tutte le parti, girandola ogni tanto. A metà cottura, sfumate con del vino. Quando vedrete che la carne sarà quasi cotta, coprite il tegame con carta stagnola e finitela di cuocere. Nel frattempo pulite, lavate e lessate i rapini insieme a poco sale. Quando saranno cotti, scolateli dall’acqua di cottura, strizzateli e tritateli. In un’altra padella, mettete l’olio con tre spicchi d’aglio, tritati insieme ad un cucchiaio di pinoli. Fate rosolare 2-3 minuti ed aggiungeteci i rapini. Salate e date una macinata di pepe. Lasciate cuocere, a fuoco basso, per 10 minuti, in modo che i rapini prendano il profumo dell’aglio e dell’olio. Spegnete il fuoco. Quando sarà il momento di mettere in tavola il secondo, prendete la rosticciana (che, nel frattempo, coperta con la stagnola, si sarà mantenuta bella tenera) e tagliatela fra una costola e l’altra. In un vassoio grande, mettete le costolette con accanto i rapini. E’ un piatto un po’ pesante ma succulento. Una volta ogni tanto vale la pena di mangiarlo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ricopia il codice *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This