Vai al contenuto

MONTE BIANCO

Ingredienti
1 kg di castagne “marroni”.
150 gr di zucchero.
Latte 500 ml.
Un bel pizzico di sale grosso.
1 bicchierino di rum.
1 bustina di vanillina.
3 foglie d’alloro.

Preparazione
Sciacquate i marroni ed incidetene la buccia con un coltellino. Metteteli sul fuoco dentro una pentola e ricopriteli con acqua, fino a raggiungere un livello di circa 5 cm sopra lo strato dei marroni. Metteteci il sale e le foglie d’alloro. Versate anche un cucchiaio d’olio. In questo modo la buccia si staccherà più facilmente. Coprite la pentola e lasciate bollire i marroni per 30 minuti. Trascorso questo tempo assaggiateli per sentire se fossero cotti. Se non lo fossero lasciateli ancora bollire fino a cottura completa. Spellate i marroni e toglietegli anche la pellicina interna. Metteteli in una pentola pulita insieme al latte, lo zucchero e la vaniglia, lasciando cuocere ancora per una ventina di minuti a fuoco basso. I marroni dovrebbero spappolarsi. Se il latte si sarà già ritirato, mettete il rum, altrimenti lo farete ritirare, a pentola scoperta, insieme al rum ed un cucchiaio di cacao. Lasciate intiepidire le castagne e passatele al passaverdure fino ad ottenere una purea solida. Se così non fosse mettete la purea in una pentola, sul fuoco, a rapprendere. Togliete la pentola dal fuoco e fate freddare la purea.

Ingredienti per la decorazione
500 ml di panna montata con 2 cucchiai di zucchero.
Marrons glacés a pezzi.
Cioccolato a scaglie.
Cacao per spolverare.
Delle piccole meringhe.

Composizione del dolce
Mettete la purea, poco per volta, dentro uno schiacciapatate e passatela. Fate cadere i “riccioli” sopra un vassoio rotondo fino a formare una montagnetta. Prendete una sac-a-poche, riempitela di panna e, con essa, decorate tutta la montagnetta. Dopo avere ricoperto il dolce di panna, decoratelo con le scaglie di cioccolato, con i pezzetti di marrons glacés e le meringhe sbriciolate. Alcune meringhe intere le metterete sopra il vassoio, attaccate alla base del dolce.

Questo è un dolce da farsi in autunno quando cadono le castagne e la cui preparazione richiede un po’ di tempo, ma ne vale la pena perché non è il solito dolce.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ricopia il codice *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This