Pollo fritto all’americana

La ricetta del pollo fritto è una specialità dell’America, meridionale. È della cultura Afro Americana portata in America dagli schiavi delle colonie, non potendo permettersi altri tipi di carne. In Africa friggevano il pollo con l’olio di palma che era più alla portata dei poveri. Gli schiavi furono deportati in America e data la povertà in cui si trovavano, furono costretti a mantenere la tradizione. Dopo la guerra di secessione riuscirono, finalmente a essere un po’ più liberi e iniziarono ad aprire dei piccoli ristoranti. In questo modo fecero, conoscere questo piatto molto gustoso in tutta l’America e poi esportato in tutto il mondo. C’è sempre da imparare qualcosa da tutti (per fortuna.)

Ingredienti

  • Pollo
  • limone, salvia, rosmarino, timo
  • olio, latticello (o latte e yogurt naturale)
  • sale, pepe q.b.

Preparazione

Prendete i pezzi di pollo di cui, cosce, petto e ali fatti a pezzi.
Mettete a marinare i pezzi di pollo con limone, salvia, rosmarino, (fatti a pezzi con le mani) timo, un poco di sale e pepe, e un filo d’olio, massaggiate i pezzi del pollo con la marinata e lasciate riposare per un’ora.
In America viene usato il latticello o buttermilk, qui in Italia si trova difficilmente e allora lo sostituiamo con metà latte e metà yogurt naturale.
Prepariamo la farina, mettiamo la farina in un contenitore (meglio sarebbe metterla dentro ad un sacchetto) 250-300 g con un cucchiaio scarso di paprika, date una bella mescolata.
Scolate i pezzi del pollo dalla marinata, immergeteli nel latticello e rigirateli da tutte le parti, lasciateli immersi per qualche minuto. Scolate i pezzi di pollo dal suo latticello, passateli nel sacchetto della farina scuotendoli da tutte le parti, poi metteteli sopra un foglio di carta da forno e copriteli con la velina. Quando vedrete che la farina (che avvolge il pollo) si è tutta bagnata, in una padella a bordi alti mettete l’olio, fino a metà della stessa, mettetela sul fuoco e appena l’olio è bello caldo versate dentro i pezzi di pollo , fateli cuocere 10 minuti girandoli spesso, abbassate il fuoco e coprite la padella con un coperchio continuando a cuocere il pollo per altri 10 minuti,. Trascorso questo tempo vedrete che il pollo è cotto, togliete il coperchio alzate la fiamma, continuate a cuocerlo per qualche altro minuto per farlo diventare bello croccante. Man mano che friggete il pollo, quando è cotto e lo scolate dall’olio, mettetelo su carta assorbente in un vassoio steso dentro al forno caldo ventilato semiaperto, cosi si manterrà croccante.
Servitelo con spicchi di limone e un’insalata mista.
Il pollo quando lo scolate deve avere assunto un bel colore dorato, ma non bruciato.
Nell’ultimo passaggio se volete potete continuare la cottura del pollo in un’altra padella con olio nuovo.


Questa voce è stata pubblicata in Carne, Secondi piatti e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ricopia il codice *